Sei in:

VENINI

Dopo la chiusura della società Cappellin Venini & C., nel 1925 Paolo Venini fonda la propria compagnia; la Vetri Soffiati Muranesi Venini & C. con lo scultore Napoleone Martinuzzi alla direzione artistica. Vittorio Zecchin disegnò molte delle collezioni prodotte, e la società presto divenne nota per lo stile originale creato da Venini e Martinuzzi, come è ben evidente osservando la splendida serie dei pulegosi. Nel 1932 Paolo Venini, dopo che Zecchin e Martinuzzi se ne andarono, cambiò il nome della società in Venini & C. e l'architetto milanese ne divenne direttore artistico. Poi dal 1934 la direzione artistica passò a Carlo Scarpa, che disegnò la maggior parte della produzione fino al 1947. Dopo la seconda guerra mondiale, la Venini & C. collaborò con molti artisti come l'architetto Giò Ponti, Tyra Lundgren, Fulvio Bianconi, Massimo Vignelli e Tobia Scarpa. Paolo Venini morì nel 1959, e suo cognato Ludovico Diaz de Santillana assunse la gestione della società collaborando anche come designer. Dagli anni '60 molti altri artisti iniziarono ad apportare qualche propria iniziativa alla Venini & C.; Thomas Stearns, Toni Zuccheri, Tapio Wirkkala, Laura Diaz de Santillana, James Carpenter, Benjamin Moore, e molti altri. Nel 1986 la famiglia de Santillana decise di vendere tutte le sue azioni al gruppo Ferruzzi, che assunse nuovi designers come Marco Zanini , Ettore Sottsass Jr, Alessandro Mendini e altri per assicurare la continuazione della grande qualità firmata Venini. Dal 1988, la società si chiama Venini S.p.a. guidata da Luigi Lucchetta, fa parte del gruppo finanziario Royal Scandinavian.

Articoli creati da: VENINI